Violenza sulle donne

Sostegno psicologico

Viviamo nella paura ed è così che non viviamo.

G. Buddha

violenza sulle donne

La violenza sulle donne e i maltrattamenti sui minori prevedono vari livelli di coercizione psicologica e fisica che provocano in coloro che le subiscono disturbi più o meno gravi, sia a livello psicologico che fisico.
Minacce, isolamento, ricatti, umiliazioni, privazioni (affettive, economiche, fisiche) sono solo alcune delle violenze che vengono perpetrate e che possono portare anche a conseguenze gravi per la salute fisica e psicologica.

Ciò porta spesso all'isolamento della vittima, provoca paura, forte stress emotivo e talora a scarsissimi contatti con gli altri.
Tutto questo può condurre a depressione, ad assumere alcolici o addirittura altre sostanze con conseguenti episodi di somatizzazione della violenze stesse. Il crescente senso di sfiduacia nelle proprie risorse fa crescere la paura, che diviene presto la percezione dominante della realtà

Il sostegno psicologico prevede una presa di consapevolezza della propria situazione personale, psicologica e fisica, per giungere a riscoprire le proprie capacità, e al tempo stesso a rendersi conto di avere più risorse di quanto potesse prevedere.

In definitiva, ci si pone come obbiettivo quello di condurre la vittima al recupero dell'autonomia personale tramite un percorso di crescita, agendo sia nella sfera della relazione tra il soggetto e se stesso che nella relazione tra questo, gli altri e il mondo circostante; cioè trasformare la debolezza in forza, le soluzioni disfunzionali in soluzioni funzionali e costruttive.

Come sostiene W. Shakepeare: "Ognuno di noi rischia di battersi col proprio coraggio o la propria paura, come un pazzo che giochi con la propria ombra."

 

Le statistiche fornite dall'ISTAT permettono di cogliere la misura e la pervasività del fenomeno.

  • 6 milioni 788 mila donne hanno subìto nel corso della propria vita una qualche forma di violenza fisica o sessuale

  • I partner attuali o ex commettono le violenze più gravi. Il 62,7% degli stupri è commesso da un partner attuale o precedente. Gli autori di molestie sessuali sono invece degli sconosciuti nella maggior parte dei casi (76,8%).

  • Il 10,6% delle donne ha subìto violenze sessuali prima dei 16 anni

  • 3 milioni 466 mila donne hanno subìto stalking nel corso della vita

 

Bibliografia di riferimento